Ricci Curbastro, Franciacorta Extra Brut 2011

(320 parole)

Un Franciacorta fa già festa, tanto più se millesimato e porta l’etichetta di Ricci Curbastro; nel nostro caso, la vendemmia è quella del 2011 e la sboccatura risale addirittura al 2015. Si aggiunga che la bottiglia aperta l’altra sera ha subito perfino un trasloco e non era conservata in cantina. Detto ciò, è bastato aprirla per rimanere stupiti dall’eleganza e dalla complessità di questo meraviglioso vino.

Franciacorta Extra BrutGiallo paglierino – come te lo aspetti – brillante, con numerose bollicine fini, giocose e persistenti che vengono incontro fin dal fondo del calice per darti il benvenuto: “Ecco, è il tuo momento!”. Lasciati andare!

Anche se la degustazione è avvenuta alla cieca, la fragranza dei lieviti ha rivelato senza alcun dubbio il metodo classico: domina il calore affettuoso della crosta di pane, quella che impregna la carta oleosa in cui lo porti a casa, magari in un freddo giorno di pioggia. Di grandissima finezza, è però anche più intenso di altri vini della stessa tipologia. Voglio dire che il garbo non toglie nulla all’insolita verticalità e al carattere di questo naso che si apre anche in una forte impronta minerale, rocciosa; poi in un bel tocco floreale, uno speziato di cardamomo e forse zenzero, la nocciola tostata, frutta secca e, dopo una leggera evoluzione nel calice, un bel caffè espresso.

In bocca è secco, non troppo caldo (12,5% vol.) e, per la categoria, davvero morbidissimo. In questo modo garantisce un buon equilibrio rispetto alle durezze, qui in evidenza più per la sapidità che per la freschezza. Il gusto è pieno e intenso e, non è solo lungo, bensì si evolve: questo Franciacorta Extrabrut (50% Pinot nero – 50% Chardonnay – Fifty-fifty, come canterebbe Daniele Silvestri) regala, nella retrolfattiva, sentori di pompelmo ed erbe aromatiche che dilatano l’esperienza del sorso. Amavo già il Satèn di Ricci Curbastro, oggi aggiungo questa bottiglia a un elenco di “bollicine” da ricordare, magari per un aperitivo speciale o con un intero pranzo a base di pesce.

Ricci Curbastro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...