Argiolas, Costamolino 2016

(248 parole)

Argiolas - Costamolino Vermentino di Sardegna 2016Un vino bianco da battaglia, come lo chiamo io. Il Costamolino di Argiolas è uno dei miei amori da molto prima che anche solo pensassi di cominciare un corso per sommelier. Ma oggi che il mio percorso “accademico” si è concluso da un po’ e lo degusto dopo tanto tempo – in un’altra annata, il 2016 – oggi che ritorna nel mio calice, mi sembra diverso, più buono, più intenso, più vero. E soprattutto un’espressione semplice e immediata – e abbordabilissima sul piano economico – della Sardegna.

Parliamo di un Vermentino di Sardegna prodotto nei vigneti di Serdiana, una ventina di chilometri a nord di Cagliari. Giallo paglierino con riflessi ancora verdolini, luminoso, all’aspetto è molto leggero e fluido, ma roteando il calice rivela la sua bella consistenza. Al naso, è intensamente floreale, senza disperdersi in un bouquet troppo ampio o stucchevole; c’è anche il mirto e residui di mandorle, ma rimane nella memoria per la sua asciutta finezza, anche come qualcosa di casalingo e sano, di fortemente familiare, severo e affettuoso.

In bocca, l’ingresso fresco, senza spogliarsi, lascia trasparire già la sapidità fitta, quasi di sabbia finissima, che subito prevale e scorre via insieme a un lievissimo tocco agrumato di pompelmo e alla leggera balsamicità del mirto. Morbido, molto equilibrato e di buon corpo, è molto lungo e accompagna volentieri primi piatti di pesce, anche piuttosto saporiti, e un aperitivo importante, magari a base di buoni salumi e formaggi poco stagionati. Perfetto per la primavera e l’autunno, ma io lo berrei sempre.

Argiolas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...