Nikka from the barrell

(206 parole)

Immagina di trovarti sospeso su un treno a guardare lo sferragliare sui binari, l’erba e i fiori falciati, un cortissimo orizzonte davanti fatto di rotaie interminabili. Così mi raffiguravo io i whisky giapponesi: impeccabili e intransigenti.

Nikka ftb

Ora prova invece a girarti e guardare dai finestrini, anzi ad aprirli tutti, lasciare che il vento ti sferzi la faccia: intorno a te, vaste distese collinari sinuose che ospitano dolcissimi frutteti. Entrano le onde del mare sempre più vicine, là in fondo, e i colori e gli odori di albicocche a diversi stadi di maturazione, di mele e di altri frutti che arrossiscono al sole. Questo Nikka from the barrell, blend di malt e grain whisky, è di un’eleganza e di una pulizia strepitose.

Si diffonde in bocca con i colori e la luminosità – dorata, quasi ambrata – sgargiante di un anime di Miyazaki. Pur nel suo spiccatissimo calore di whisky non diluito, carezza la bocca come se evaporasse in seta e ti attanaglia la gola, come in un determinato atto di seduzione. Non ha il fascino ruvido, virile e meditabondo della torba, ma il suono e il tocco vellutato degli indumenti intimi di una donna che ti sorride in pieno giorno e si spoglia sotto le tue dita.

Nikka

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...