Domaine de Marcoux, Côtes du Rhône 2015

(216 parole)

Domaine de Marcoux - Cotes du Rhone 2015Grenache, Mourvèdre e Syrah i vitigni, Châteauneuf-du-Pape l’area (nel sud dell’AOC Côtes du Rhône). La prima nota minerale sembra sotterrare qualsiasi evoluzione. Quando lo verso nel calice, rubino e poco trasparente, il Côtes du Rhône 2015 del Domaine de Marcoux è a 12°C, ma sono pochi: meglio stare tra i 16° e i 18°C.

È scandaldosi lentamente che rivela la sua complessità. Ma non come un arpeggio, il consueto sfogliare di una scenografia di aromi nella bocca del degustatore, bensì come un accordo: si fronteggia una sinfonia di note che si esprimono contemporaneamente senza sovrapporsi o presentarsi. Sono di nuovo davanti a un vino troppo giovane.

Freschissimo, tannico, con una sapidità che cresce fino a prevalere, è secco, morbido e caldo (14%) – ma sbilanciato verso quel che sarà. La ventata vagamente sciropposa di aromi (frutta rossa matura e sotto spirito da svelare sotto petali secchi di fiori e un tappeto impalpabile di spezie a perdita d’occhio) non copre una leggiadra, tonificante marea rocciosa.

In questa spiccata gioventù trovo una ragion d’essere. La mano non cessa di carezzare lo stelo del calice e, per quanto il vino non sia indimenticabile, la persistenza è tanto gustativa quanto olfattiva. È un abbraccio a occhi chiusi, la sensazione remota di una netta e impeccabile maturità verso cui avviarsi e che ci è sfuggita.

Domaine de Marcoux

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...